Agroenergia Med, l’energia per il Mediterraneo

AGMlogoLe agroenergie sono parte integrante della strategia europea di lotta al cambiamento climatico e vengono anche viste, nei paesi europei più avanzati nella green economy, come una chiave per sviluppare eccellenze in un settore in continua crescita nel presente, come pure nel futuro prevedibile.

Agroenergia in collaborazione con il prof. Lanzafame dell’Università di Catania, ha organizzato il 16 aprile Agroenergia Med, una giornata di approfondimento sulle tematiche bioenergetiche, all’interno del VII salone internazionale Progetto Comfort, presso Le Ciminiere di Catania.
Lo sviluppo dell’energia legata all’agricoltura, nata soprattutto in area padana, è stato più lento nel sud, per motivi derivanti soprattutto dalle caratteristiche mediterranee dell’agricoltura e di conseguenza, dalla mancanza di un modello di riferimento.

La Sicilia per la sua posizione geopolitica nel bacino del Mediterraneo è ponte naturale tra i paesi del nord Europa e il nord Africa e, grazie a questa peculiarità, si candida a diventare punto di riferimento per lo sviluppo di una nuova visione energetica che coniughi sviluppo e rispetto ambientale.

“Finalmente la filiera agroenergetica comincia a prendere forma -  ha dichiarato Piero Mattirolo di Agroenergia -  con l’utilizzo di sottoprodotti e di biomasse precedentemente poco considerate, come il pastazzo di agrumi, la sulla, il fico d’india le sanse di oliva; di qui l’idea di considerare la Sicilia come terreno privilegiato per la sperimentazione da applicare in tutte le aree mediterranee”.

Tutte le presentazioni saranno visibili e scaricabili qui sotto dopo aver fatto il login previa registrazione sul sito

 

Attachments:
FileDescription
Download this file (Catania 16-04-2015.pdf)Programma 

Login

Collaboriamo con